ABCnews Europa

              agence européenne de presse

abcnews@free.fr

Actualités - Attualità - Top events – Actualidades

 

Testo in italiano                                                            29 dicembre 2014   

 

Salvini il polentone
chiede aiuto ai meridionali
ma l’accoglienza…

 

 

 

 

 

 

 

In effetti la Lega dei « padani » proclamava di volersi staccare dall’Italia… ma era un bluff che ABCnews ha provveduto da tempo a smascherare

Poiché il 60% delle entrate di quella gente proviene tuttora dal Sud, per cui tagliandosi fuori rischierebbero di tornare ad alimentarsi in scarsa misura di polenta, busecca, gatti, ranocchi e simili come prima dell’ “unità”...

Altro bluff, la glorificazione di quell’Alberto da Giussano che in realtà non è mai esistito storicamente.

E, quanto al loro inespugnabile Carroccio, dimenticavano di aggiungere che, poco dopo i famosi fatti, il re di Sicilia Federico II fece un salto a Legnano, somministrò una sonora lezione agli invincibili padani e si portò via il Carroccio, abbandonandolo a Roma come pattumiera.

Insomma, smascherati su tutta la linea - e di fronte alla prospettiva per loro terrificante che sia invece proprio il Sud a staccarsi com’è ormai inevitabile - questi polentoni, col loro Salvini, non hanno trovato ora di meglio che... chiedere aiuto proprio ai meridionali !!!

E ciò dopo che per anni li avevano fatti segno a valanghe di insulti deliranti, per tentare di dissimulare una verità insopportabile : che cioè, al momento della cosiddetta “unità”, Piemonte e Lombardia erano ritenuti scientificamente campioni mondiali del cretinismo clinico genetico.

I padani ? Campioni mondiali
di cretinismo clinico genetico

Tanto che per esempio in zone come quella di Sondrio si riscontrava l’inaudita percentualie di 8 cretini clinici su cento abitanti, tanto da far divenire "cretini e Sondrio" e “cretini e Valtellina” binomi inscindibili non solo fra i medici, ma anche fra la gente comune.

E anche nel resto della Lombardia e del Piemonte i clinicamente cretini abbondavano a livelli record, sia pure inferiori alla zona di Sondrio.

E fra quelli che non erano totalmente cretini ce n’erano in abbondanza di  sottosviluppati tarati e affamati con connessa ferocia primitiva, non a caso discendenti da antenati come unni, ostrogoti, visigoti e simili.

Per di più, poiché la loro pur scarsa alimentazione era basata sulla polenta, c’era una grave diffusione di pellagra, malattia che, a causa della mancanza nel granturco di una vitamina essenziale, induceva diffuse deficienze mentali e perfino demenza.

Sicché, secondo un censimento del 1830, in numerse zone della Lombardia e del Piemonte era affetto da pellagra il 5% della popolazione, tanto che in Europa si parlava di “pellagra milanese”.

Il che si aggiungeva al cretinismo clinico genetico endemico di cui sopra.

Da notare al riguardo che, per esempio, i pur primitivi indios del centro e sud America (i quali, data la loro povertà, basavano anch’essi la loro alimentazione sul granturco) sapevano comunque come impedire la pellagra, tenendo la farina di mais a bagno in “acqua di calce” (soluzione di idrossido di calcio) che forniva la vitamina mancante.

Mentre invece gli abitanti di Piemonte e Lombardia ignoravano questo pur semplice trattamento, dimostrandosi così di un livello addirittura inferiore a quelle popolazioni del terzo mondo.

Dalla polenta ai salutari
napoletanissimi spaghetti...

 

Così fu solo a seguito di quell’ “unità” che gli abitanti di quelle zone padane poterono passare finalmente dalla loro polenta, fonte di idiozia, ai salutari napoletanissimi spaghetti.

 

Poiché proprio grazie ai meridionali, da tremila anni fonti inesauribili di civiltà, poterono uscire dal loro cronico sottosviluppo.

Tuttavia i meridionali poterono far evolvere piemontesi e lombardi solo superficialmente, le tare di quella gente essendo genetiche e quindi praticamente inestirpabili.

Ed è appunto per tentare di dissimulare le suaccennate insopportabili verità che i polentoni si davano senza posa a lanciare insulti deliranti contro i meridionali...

Come commari che, divenute nuove ricche grazie agli aiuti di altri, si danno a calunniare accanitamente i loro benefattori per tentare di far dimenticare la loro precedente miseria.

Non c’è dunque da sorprendersi se il Salvini, col suo tentativo davvero citrullo di chiedere aiuto proprio ai meridionali... si è trovato coperto di ridicolo.

Affare da seguire...

________

Les quotidiens, les magazines, les radio-télévisions, les agences de presse et les organismes institutionnels de tous les pays sont autorisés exceptionnellement à publier notre reportage, entièrement ou en partie, au titre tout à fait gratuit, avec ou sans la citation de la source. Pour des photos et des reportages exclusifs contacter abcnews@free.fr 

Newspapers, magazines, radio-televisions, news agencies and institutional bodies of all the countries are exceptionally authorized to publish our report, completely or partially, in the completely free title, with or without the quotation of the source. For photos and exclusive reports to contact abcnews@free.fr

I quotidiani, i periodici, le radiotelevisioni, le agenzie di stampa e gli organismi istituzionali sono autorizzati eccezionalmente a pubblicare il nostro servizio in tutto o in parte, a titolo interamente gratuito, con o senza l’indicazione della fonte. Per foto e servizi in esclusiva contattare  abcnews@free.fr

Los diarios, las revistas, las radiotelevisiones, las agencias de prensa y los organismos institucionales de todos los países son autorizados excepcionalmente a publicar nuestro reportaje, totalmente o en parte, al

título completamente gratuito, con o sin la citación de la fuente. Para fotos y reportajes exclusivos ponerse en contacto abcnews@free.fr

Ritorno